Sull’orlo del buio

Quasi Buio

Ogni mio documentario nasce su un sentimento o una musica oppure una frase guida. Lì dentro c’è l’idea che poi seguo senza rigore perché durante le riprese mi aspetto di essere sorpresa dalla realtà. Questa volta per Monte Inferno il sentimento sarà l’inquietudine senza denuncia. Mi fermerò soltanto qualche centimetro prima della paura, e proprio in quel punto esatto racconterò ciò che non succede. Che poi è pieno di accadimenti.
[di Patrizia Santangeli]